Fasi della terapia implantare - Il mio impianto dentale

Impianto dentale

Fasi della terapia implantare

Questionario pre-implantare
Il vostro dentista compilerà con voi un questionario medico per:

  • identificare eventuali contro-indicazioni all’inserimento di impianti dentali (gravi patologie cardiache, osteoporosi avanzata, malattie infettive…)

  • valutare preventivamente alcune situazioni cliniche come le infezioni locali, il diabete di tipo II, l’assunzione di farmaci anticoagulanti…


Visita pre-implantare
Il vostro dentista eseguirà una visita orale e dentale per valutare lo stato della zona oggetto dell’implantologia e per identificare eventuali problemi di carie o di malattia parodontale.
Potrebbe essere necessario prescriverVi o eseguire in studio un indagine 3D (TAC o cone beam) per garantirVi la massima sicurezza. Tale esame radiologico permette di valutare con grande dettaglio le strutture importanti come il decorso dei fasci nervosi, i seni mascellari e l’anatomia del volume osseo.
Questi esami permetteranno di elaborare un piano di trattamento preciso, dedicato alla Vostra situazione che Vi informerà sulle diverse fasi della terapia, la durata della stessa e su tutte le cure associate.

Prima di tutto il chirurgo dovrà preparare la sede per inserire la radice artificiale (impianto). Realizzerà una o più fori per poter avvitare gli impianti dentali. L’intervento sarà effettuato in anestesia locale e in condizioni di perfetta asepsi.

In base al caso clinico, il chirurgo sceglierà un protocollo con una sola fase chirurgica o con due interventi distinti a qualche settimana di distanza. Nella maggioranza dei casi, occorre attendere un periodo che va da 3 a 6 mesi prima di realizzare la protesi implantare, per consentire una buona integrazione dell’impianto nell’osso (osteointegrazione).

Le corone o i ponti sono collocati su uno o più impianti. Dopo aver preso un’impronta, il laboratorio realizza la protesi che sarà in seguito avvitata o cementata in bocca dall’odontoiatra.
Normalmente, prima di consegnare la protesi si aspetta che l’impianto sia ben integrato nell’osso nel quale è stato inserito.
Tuttavia, in alcuni casi si può già posizionare un provvisorio il giorno stesso dell’inserzione dell’impianto. Questa soluzione non è sempre realizzabile e deve rispettare delle precise indicazioni cliniche.

Al vostro ritorno a casa, è fondamentale attenersi alle prescrizioni del vostro medico ed eseguire corrette manovre di igiene orale. Contattate lo studio per qualsiasi dubbio sulla guarigione per prevenire ogni complicazione. Sarete informati sui metodi di igiene e pulizia da applicare per la fase post-operatoria.

  • Radiografia prima dell’inserzione dell’impianto
  • Foto prima dell’inserzione dell’impianto
  • Inserzione dell’impianto e guarigione
  • Radiografia dell’impianto inserito
  • Avvitamento del moncone protesico
  • Cementazione della protesi in ceramica